Plrt_Locarno-066-Edit

Locarno 2020: la corsa al Municipio

È tempo di elezioni comunali e, dopo anni in Gran Consiglio e in Consiglio Comunale qui a Locarno, mi sono messo a disposizione per servire la nostra Città e la nostra regione dal Municipio, portando esperienza, conoscenze, visioni e contatti maturati in 10 anni di politica cantonale. Con impegno, indipendenza e onestà, in caso di elezione l’attività in Municipio sarà la mia priorità. Non per i miei interessi, ma solo per quelli di Locarno e dei Locarnesi

LocarNOI non è solo uno slogan, ma un modo di intendere la politica

LocarNOI perché Locarno è la nostra Città; la Città di tutti, nessuno escluso: bebè, bambini, donne e uomini, chi ha un lavoro o chi lo cerca, imprenditori e professionisti, famiglie e anziani. Tutti siamo Locarno e a tutti Locarno deve pensare. Una Città aperta e vivibile, tutto sommato piccolina, ma in grado di ritagliarsi il suo posto nel mondo. Una Città che sa e vuole volare alto, ma che non lascia indietro nessuno, coniugando libertà, responsabilità e solidarietà. Una Città variegata, che accolga il turismo ma dove sia anche bello vivere e lavorare. Una Città che ascolta, pensa, discute e agisce. LocarNOI con il blu di Locarno (e del PLR) e il verde della speranza e dell’ambiente, determinante per la qualità di vita di oggi e per la vita stessa domani.

Il mio impegno per la Città

In Consiglio comunale mi sono concentrato sul lavoro in Commissione della gestione, fungendo da relatore per importanti messaggi municipali: preventivi, consuntivi, realizzazione della rete bike-sharing, istituzione di un referente interculturale.

L’impegno in Gran Consiglio mi ha inoltre permesso di intervenire puntualmente a livello cantonale a favore della Città, sempre nell’interesse generale. Fra i risultati raggiunti il compromesso sull’iniziativa dei comuni (che porta alle casse di Locarno CHF 500’000 l’anno), il rilancio della ristrutturazione del Pretorio, l’iniziativa cantonale per la realizzazione del collegamento veloce a2-a13 del Locarnese, importanti investimenti per mobilità pubblica e lenta e l’adozione di un credito di CHF 10’000’000 per la rivitalizzazione degli edifici dismessi: un’opportunità, questa, per l’area ex-Macello ma non solo. Infine non va dimenticata la bocciatura del prospettato impianto di compostaggio al Pizzante, che sarebbe stato penalizzante per il Piano.

Il futuro insieme a voi

  • Più dialogo e sinergie con il Cantone: Locarno può e deve giocare un ruolo più attivo, collaborando e non subendo la politica cantonale.
  • Infrastrutture e servizi moderni e adatti a tutti, anche a bambini e anziani.
  • Attuazione di una politica demografica attiva per attrarre e mantenere a Locarno famiglie, professionisti e contribuenti.
  • Il territorio e la cultura come motori di progresso civile ed economico: riqualifica urbana, valorizazzione edifici storici e spazi pubblici, sviluppo del Palacinema e dei musei cittadini.
  • Equilibrio più virtuoso tra eventi e quotidianità: sostegno ai primi, ma anche tutela della qualità di vita e un pacchetto di rilancio per commerci e attività (incentivi agli investimenti, all’insediamento e alla decorazione delle vetrine).
  • Sviluppo del comparto Peschiera-Saleggi, combinando esigenze di scuole e tempo libero(sviluppo di una “Cittadella della gioventù”).
  • Programma di legislatura del Municipio con visione, progetti e obiettivi misurabili.

 

 

Pini_Flyer_Fronte_2020_v1

Pini_Flyer_Retro_2020_v3

 

Share
Posted in Politica and tagged , .

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>