Giù le mani dai minori!

« Allarme rapimento » : muoviamoci! 

Nicola Pini, vicepresidente GLRT e membro del comitato direttivo GLRS

Un altro abominevole fatto di sangue, l’omicidio della giovane Lucie Trezzini, suggerisce una rapida e decisa reazione politica: l’istituzione a brevissimo termine di un sistema di “allarme rapimento” che, rigorosamente accertata la scomparsa di un minore e previo consenso dei genitori, diffonda la segnalazione il più celermente e ampiamente possibile, sfruttando tutti i canali a disposizione, dalla radiotelevisione agli sms (o mms). In breve, occorre una modifica  della Legge sulla radio-televisione e della Legge sulle telecomunicazioni che imponga la diffusione immediata di un annuncio agli operatori che detengono una concessione avente mandato di “servizio pubblico”.

Fortunatamente, una reazione politica c’è stata: il Consiglio agli Stati ha infatti approvato una mozione del liberale radicale Burkhalter in cui si chiede al Consiglio Federale l’introduzione in Svizzera, entro la fine 2009, di un sistema di “allarme rapimento” che preveda un partenariato tra cantoni, società di trasporto, operatori telefonici, media e associazioni a sostegno delle vittime. Come liberale radicale non posso che condividere una tale proposta, che permette non solo di migliorare la sicurezza delle cittadine e dei cittadini, ma che valorizza uno dei principi cardine del nostro pensiero, vale a dire la responsabilità personale: ognuno può infatti contribuire a contrastare un rapimento. Una condivisione che mantengo pure come ticinese, in quanto la presunta violazione delle competenze cantonali denunciata dal Consiglio Federale non mi sembra costituire un ostacolo: sono ben altri gli ambiti in cui il federalismo deve essere difeso! “Giù le mani dai minori”, dunque!

FacebookTwitterGoogle+Condividi
Posted in Politica and tagged , .

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>